narrativa

Quando ero come voi

Editore: Officine Editoriali
Collana: narrativa universale
Anno: 2012
Formato: e – book (pag. 170)
Lingua: italiano

“La borghesia non ha lasciato fra uomo e uomo altro vincolo che il nudo interesse, il freddo pagamento in contanti. […] ha strappato il commovente velo sentimentale al rapporto familiare e lo ha ricondotto a un puro rapporto di denaro.” (Karl Marx)
Marco Guidi fino a ieri si sentiva una persona normale. Quando perde il lavoro a 42 anni è costretto a reinventare se stesso, ma tutto è cambiato. Inizia così un avventuroso viaggio alla scoperta della Nuova Religione. Anch’essa con il suo Papa, i suoi teologi, vescovi e fedeli. Aderire al nuovo credo o diventare eretici? Marco Guidi aderisce e cerca di adattarsi riciclandosi in alcune delle aziende di serie Z, tutto ciò che il mondo del lavoro offre a uno come lui. Conosce solitudine, umiliazioni, freddo esistenziale, un conflitto insanabile tra la sua natura eretica e ciò a cui viene costretto.
I piccoli ma imprescindibili dettagli che fanno di questo libro una fotografia cruda e impietosa di una realtà insopportabile, conducono il lettore alla scoperta dei meccanismi della Nuova Religione, dei suoi dogmi, delle sue regole non scritte, del suo lato comico e all’unica possibile via d’uscita dalla farsa che tutti recitiamo.
Nel suo vagabondare per i vicoletti del centro città, ricettacolo di persone ai margini, l’incontro voluto e intenso con i protagonisti coinvolge prepotentemente e apre storie dentro la storia. Piccoli trucchi, piccole invidie che anche in situazioni estreme rivelano, implacabili, l’essenza dell’uomo, quella che i dogmi e le credenze tentano pateticamente di nascondere

Recensioni:

http://scribacchiniperpassione.blogspot.it/2013/06/marco-sambruna-quando-ero-come-voi.html
http://www.ilblogdeilibri.com/2012/11/quando-ero-come-voi-un-viaggio-nella-nuova-religione/
http://it.paperblog.com/recensione-quando-ero-come-voi-di-marco-sambruna-1619610/

 

AA.VV
Bocche da fuoco
Autodafe
formato epub

 

Voci sopra le righe, frasi che trasudano disprezzo, insulti come elemento immancabile della comunicazione. Una esasperazione verbale costante che si sovrappone all’esasperazione esistenziale di un paese in crisi, privo di certezze e di riferimenti, fino a sfociare nella tragedia.I narratori del presente, partendo dalla traccia data, disegnano, nella libera interpretazione della finzione letteraria, il rapporto tra una politica urlata e il disprezzo di un popolo livoroso, in bilico tra la rassegnazione e l’esplosione incontrollata della collera. E, indagando anche la quotidianità lontana dalle prime pagine, raccontano quanto spesso le parole siano pesanti come pietre e mortali come proiettili. Racconti di:Federico Bagni, Alessandro Didoni, Agostino LonghiMarco SambrunaEnzo Sopegno

 

  AA.VV
Un paese per giovani e vecchi
Autodafe
formato epub

Giovani senza opportunità di futuro e anziani che non vogliono abbandonare e leve del comando. Ma anche giovani che giocano la propria freschezza come unica qualità, e anziani il cui futuro si prolunga in un’incertezza priva di garanzie. I narratori del presente, partendo dalla traccia data, delineano, nella libera interpretazione della finzione letteraria, un realistico e contraddittorio ritratto dell’Italia di oggi, delle ansie e dei sogni di generazioni lontane, di una contrapposizione a volte artificiosa che si insinua nelle vite di ciascuno. In una prospettiva mutevole che interroga a fondo anche il lettore. Racconti di: Aurora Barba, Alessandro Didoni, Virginia Less, Pervinca Paccini, Marco Sambruna, Enzo Sopegno, Sandra Tagliavento, Annamaria Trevale, Pierpaolo Valfré